PugliaRegione Puglia + TarantoProvincia di Taranto 

Aperti ai cittadini per decidere insieme la città che vogliamo.

Header Sito

 

 

 

Parte il percorso di partecipazione pubblica per la redazione del Piano Urbanistico Generale del Comune di Crispiano. Saranno tre gli incontri di progettazione partecipata, tra marzo e aprile, finalizzati a portare avanti l’iter procedurale del PUG attraverso l’ascolto aperto e plurale delle voci dei cittadini e degli operatori del territorio. 

 

Martedì 7 marzo, alle ore 16.30, nella sala consiliare del Comune di Crispiano, si terrà il primo incontro dal titolo “La città resiliente – Un Piano di rigenerazione urbana per connettere luoghi e persone”, che affronterà il tema della rigenerazione urbana come elemento distintivo di un Piano Urbanistico Generale, chiedendo il contributo dei cittadini per immaginare una prospettiva di sviluppo urbano sostenibile per Crispiano.

Il secondo incontro si terrà martedì 21 marzo, per discutere di come il Piano Urbanistico Generale possa offrire opportunità di sviluppo per il sistema economico e produttivo locale, in connessione con gli asset strategici della provincia e del capoluogo tarantino.

 

Il ciclo di incontri si concluderà martedì 4 aprile con un confronto sul tema del paesaggio come ecosistema urbano, per cogliere le opportunità legate al valore paesaggistico e identitario del territorio, come il sistema delle cento masserie, la rete rurale e le bellezze naturalistiche. 

 

Il percorso di consultazione pubblica arriva dopo l’approvazione in Consiglio Comunale del Documento Programmatico Preliminare, avvenuta a luglio scorso, e a conclusione di una fase di confronto con gli operatori del territorio e gli uffici regionali, portata avanti anche attraverso l’organizzazione di tavoli di approfondimento tematici su particolari zone di interesse della città. 

 

“La partecipazione pubblica apre una nuova fase del PUG – dichiara il Sindaco Luca Lopomo -  per dare forma al vero e proprio Piano che vorremmo per la nostra città. Accanto al lavoro di redazione da parte dell’Ufficio di Piano, abbiamo voluto avviare un percorso aperto e partecipato per dare la possibilità ai cittadini di essere parte attiva e dare un contributo nel merito della stesura del Piano. È un diritto di tutti scrivere il Piano Urbanistico Generale della propria Città. È un dovere civico farlo insieme, lavorare fianco a fianco per dare forma ai sogni e alle speranze di una comunità. 

 

Siamo consapevoli che non abbiamo i tempi per approvare il PUG entro questo mandato amministrativo. Ma vogliamo gettare il cuore oltre l’ostacolo e utilizzare tutto il tempo a nostra disposizione per consegnare alla prossima Amministrazione un lavoro puntuale, solido dal punto di vista tecnico e condiviso sul piano delle scelte, con l’obiettivo e l’augurio che il nuovo PUG possa entrare in vigore il prima possibile. L’invito a partecipare è rivolto a tutti i cittadini, alle associazioni, agli operatori economici e, soprattutto, ai giovani, per scrivere insieme una pagina di grande partecipazione”.

 

In questi ultimi anni abbiamo assistito ad una crescita rilevante dell’attenzione e del ruolo della partecipazione nelle scelte pubbliche quale presupposto per favorire il sorgere di nuove idee attraverso la discussione, garantire l’acquisizione di “molteplici punti di vista” e la creazione di una conoscenza collettiva.  In Puglia si è andati oltre: la partecipazione non è più solo consigliata, spontaneamente adottata o prescritta in bandi pubblici:

 

  • l’applicazione è stata esplicitamente richiesta nella formazione dei Piani Urbanistici Generali (DRAG - DGR n. 2753/2010),

  • con l’approvazione della Legge Regionale n. 28/2017 sulla partecipazione, sono stati previsti nuovi strumenti che impegnano la Regione Puglia nell’ambito delle proprie competenze amministrative, introducendo così un metodo ordinario di coinvolgimento dei pugliesi nelle decisioni importanti e rafforzando la complementarietà fra la democrazia rappresentativa e partecipativa.

 

La costruzione del DPP prima e del PUG successivamente dovranno puntare sulla partecipazione come metodo e favorire il coinvolgimento della comunità locale nelle scelte pubbliche attraverso le forme partecipative più idonee a garantire la presenza sia dei soggetti istituzionali che di tutti i gruppi della comunità e della cittadinanza attiva.

 

La sfida è grande: riuscire nella costruzione di uno strumento per il governo del territorio inclusivo, condiviso, all’insegna della sostenibilità, della valorizzazione ambientale, economica e sociale, nonché della legalità.

 

Per la costruzione del DPP utilizzeremo una metodologia di partecipazione basata su alcuni passaggi chiave:

 

  • l’Ascolto della cittadinanza e delle diverse esigenze espresse direttamente da chi vive la città;

  • la Condivisione costante di obiettivi, materiali e dei progetti che verranno sviluppati nel corso di questi mesi di lavoro;

  • la Creatività che, partendo dalle reali necessità delle persone, permetta di valorizzare le idee e le energie di tutte le generazioni nell’ottica di uno scambio non solo multidisciplinare ma anche intergenerazionale.

 

Avevamo immaginato un percorso partecipato che fosse anche un momento fondamentale di incontro e di aggregazione per la nostra comunità. Purtroppo però, la pandemia di COVID-19 in corso, non ci permetterà, nel breve, di programmare incontri in presenza. Questo non vuol dire rinunciare ad un metodo partecipato per l’avvio del percorso di costruzione del PUG che non a caso abbiamo chiamato “Città-Famiglia”, abbiamo quindi deciso di utilizzare le nuove tecnologie della Comunicazione per incontrarci anche se a distanza, e il web per condividere le informazioni. Siamo sicuri che, nonostante mancherà la possibilità di stare uno accanto all’altro, non verrà meno l’entusiasmo del costruire insieme una visione futura di città per le prossime generazioni.

 


 

I LABORATORI PARTECIPATI

 

Abbiamo chiamato i nostri incontri “laboratori partecipati” in cui la città e i suoi molteplici interlocutori si danno appuntamento… Seppur la responsabilità delle scelte ricadrà sull’Amministrazione, il percorso partecipativo è una azione in comune tesa al disegno inclusivo e condiviso dell’idea della città.

Fatta eccezione per alcuni incontri propedeutici all’adozione dell’Atto di indirizzo, per il Percorso di Partecipazione Civica per la costruzione del PUG di Crispiano, ci avvarremo delle nuove Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (ICT) al fine di superare le restrizioni imposte dalle norme anti COVID-19.  Utilizzeremo ZOOM o altre piattaforme simili per incontrarci; i comunicati stampa, le locandine, i social saranno gli strumenti che adotteremo per informare, invitare e ricercare il coinvolgimento.

Alcuni degli incontri saranno rivolti all’intera cittadinanza: gli incontri veri e propri di ascolto e di partecipazione; altri saranno dei momenti di approfondimento tematico con alcuni degli attori del sistema territoriale da cui accoglieremo istanze relative ad argomenti specifici, mentre altri ancora saranno tesi alla costruzione di partnership e intese istituzionali.

Tutte le informazioni, i materiali e i resoconti degli incontri saranno comunque pubblici e pubblicati su queste pagine web dalle quali sarà possibile avere tutti gli elementi utili su come procede il percorso e, soprattutto, su quali - man mano che andiamo avanti - sono i risultati raggiunti.

Per coloro i quali non potranno partecipare agli incontri pubblici è sempre possibile comunicare con noi attraverso la mail ufficiale del PUG: partecipazionepug@comune.crispiano.ta.it

 


 

Questionario CRISPIANO CITTÀ-FAMIGLIA: qual è la tua idea di città?

Il sito istituzionale del Comune di Crispiano è un progetto realizzato da Parsec 3.26 S.r.l.

Torna all'inizio del contenuto

Questo sito utilizza i cookie per il funzionamento e per offrirti una migliore esperienza. I cookie tecnici e i cookie utilizzati per fini statistici sono già stati impostati. Per ulteriori dettagli sui cookie, compresi quelli terze parti, e su come gestirne le impostazioni consulta la Cookie Policy.

Cliccando ACCETTO acconsenti all’utilizzo dei cookie.